L'AGLIO, LA CIPOLLA, LO SCALOGNO,

L’aglio, la cipolla e lo scalogno sono nel mondo intero dei prodotti diffusi che fanno l'oggetto di scambi importanti e di cui la definizione standardizzata si imporsi sempre più. La produzione e la vendita sono segnate da una competizione molto viva sui prezzi dunque e sulla qualità.
Il mercato è esigente sulla specificità del prodotto: calibro bastando, buono habillage, omogeneità dei premi.
I guadagni ottenuti ed in rendimento sono importanti per gli sfruttamenti che si sono specializzati in questa produzione. Così dominano esse oggi le differenti tappe della cultura: preparazione del suolo, scelta delle varietà, gestione dell'irrigazione e della fertilizzazione.
investimenti specifici importanti sono indispensabili per ottenere questa riuscita.

LA SCELTA DEL CAMPO

Le condizioni primaverili spesso piovose degradano la struttura dei suoli al momento critico dell'installazione della cultura. Questo spiega l'importanza che conviene accordare a scelta dei suoli ed alla salvaguardia della loro struttura all'epoca della preparazione delle terre.

PREPARAZIONE DEL SUOLO

Una buona preparazione del suolo permette di ottenere un popolamento omogeneo e favorisca il radicamento. Condiziona il seguito della cultura.

LE VARIETA

La scelta delle varietà è preponderante. Si fa in funzione delle tre considerazioni :
• L'attitudine agronomica alla latitudine considerata ;
• La qualità commerciale ;
• Il calendario di collocamento in mercato

DISERBATURA DI L'AGLIO, LA CIPOLLA E LO SCALOGNO

La diserbatura è una fase delicata della cultura. L'aglio, la cipolla e lo scalogno sono molto sensibili alla concorrenza di erbacce, di più queste impacciano il raccolto.
Attualmente, nessuno diserbante assicura a lui solo la diserbatura per tutta la durata della cultura. La scelta del programma di diserbatura deve farsi in funzione delle erbacce incontrate nella briciola sulle culture precedenti.

PIANO DI FERTILIZZAZIONE

La fertilizzazione di fondo deve ristabilire un livello di fertilità che basta.br > La fertilizzazione di coperta permette di distribuire l'azoto in funzione dell'evoluzione dei bisogni della cultura. Per questo fare, un seguito della disponibilità dell'azoto del suolo durante cultura è necessario.

CONDOTTA DI L'IRRIGAZIONE

E sconsigliato di intraprendere le produzioni dell'aglio, la cipolla o lo scalogno senza possibilità di irrigazione.
E indispensabile coprire i bisogni in acqua della cultura durante il bulbaison.

PROTEZIONE FITOSANITARI

Des fiches sont réactualisées chaque année pour permettre d’assurer une protection efficace, condition nécessaire pour réussir la culture.
Informazioni specifiche sulla biologia dei parassiti e agenti patogeni sono forniti.

IL SEGUITO DI LA CULTURA

La cultura dell'aglio,la cipolla e lo scalogno è lunga. Il suo insediamento delicato necessita una sorveglianza tutta particolare per assicurare un buono popolamento.
Poi, importa di favorire un sviluppo veloce di fogliame per ottenere un numero sufficiente di fogli molto evoluti, prima del bulbaison.
Il buono funzionamento di questo apparecchio fogliare durante il bulbaison condiziona l'ingrandimento del bulbo che va a determinare il rendimento finale.
Tutte le operazioni di allevamento devono essere analizzati in funzione, di queste esigenze di modi ad evitare le alee dovettero al battance di suolo alle erbacce, ai devastanti, alle malattie, alla mancanza di acqua e di azoto.

RACCOLTO

Il raccolto costituisce il tappa culturale durante la quale i rischi di danni agli aulx, (aglio, scalogni, ungiamo, sono più importanti. Si osserva correntemente o 15 al 20% di feriti svestiti. Può essere preceduta da un trattamento anti-germi.

ASCIUGATURA

Fin dall'entrata in cellula, un'operazione di asciugatura è indispensabile per l'asciugatura del fogliame residuo e togliere l'umidità del bulbo. Le modalità dell'asciugatura variano con lo stato della produzione. L'abilità del produttore deve permettere di adattare la condotta alla situazione del momento.

CONSERVAZIONE

Una conservazione soddisfacente è assicurata quando la temperatura è compresa tra 0° C e 4° C, l'igrometria che è vicina di 70 a 75% HR,.
In silo ventilato, queste condizioni sono mantenute difficilmente.
Sono dipendenti del clima, sorgente di freddo, e della qualità dell'isolamento di edificio.

QUALITà COMMERCIALE

L’aglio,la cipolla e lo scalogno di qualità deve essere secco e chiudi, senza germinazione apparente o latente (germe invisibile in un taglio equatoriale).
Sono propri e vestiti di una tunica uniforme. Sono depicciolati correttamente.
Delle domestiche condizioni di conservazione sono indispensabili per disporre di bulbi fermo ed esente da inizio di germinazione.

I criteri di qualità

L'aglio, la cipolla, lo scalogno resta fattorie finché non iniziano una partenza in vegetazione, seguito ad una levata di dormance. Esistono delle differenze tra le varietà.
Accidentalmente una mancanza di fermezza dovuta ad un attacco di nematodi, durante cultura, può manifestarsi in una struttura spugnosa delle squame esterne.
Infine, delle putrefazioni batteriche possono affettare anche le squame.

Home  |  semi  |  consumazione  |  commercializzazione  |  Suggerimenti Cultura  |  Contatto  |  Mappa del sito
X
Scarica i nostri moduli d'ordine :
Consumo di aglio
Sementi biologiche
Formulàrio per richièsta offèrta